SAN LORENZO : LA LIBERTADORES 2014


Avevo in cantiere questo articolo da un po di tempo ma visto quello che è accaduto oggi direi che il minimo che potessi fare è anticiparne stesura e pubblicazione … si perché oggi tra le tante persone che con mia grande gioia hanno “buttato” un occhio al mio piccolo Blog ce n’è stata una che viene da un posto un po particolare … CITTA’ DEL VATICANO !!!

… un Blog sul calcio argentino visitato da “Qualcuno” residente lì … beh, se anche ci fosse una possibilità su un milione che quella Persona sia quella che spero io … tanto vale dedicargli un articolo e un meraviglioso video che pone al centro il Suo Club del cuore (e di cui non dimentichiamolo è il tifoso con la tessera n° 88235 !!!)

Nel video, di altissima qualità di immagine (HD) e davvero curato è possibile ammirare la strepitosa cavalcata che ha portato i rossoblu a trionfare per la prima volta nella loro storia nella più prestigiosa competizione per Clubs del Sudamerica.

Dopo un avvio assai tribolato (qualificazione al 2° turno grazie alla differenza reti nei confronti del non certo trascendentale Independiente del Valle, squadra ecuadoregna, anche nel 2° turno ad eliminazione diretta ci sono voluti i calci di rigore per avere la meglio sui brasiliani del Gremio, squadra però di altissimo livello. Protagonista assoluto il portiere Sebastian Torrico capace di neutralizzare due rigori agli avversari.

Nei quarti di finale un altro team brasiliano, il Cruzeiro. Vittoria sempre sofferta (1-0 al Nuevo Gasometro e 1-1 in Brasile) ma nel complesso decisamente meritata. Il “Ciclon” (questo il soprannome del San Lorenzo) arriva così in semifinale di Libertadores, ad oltre un quarto di secolo dall’ultima volta … ad attenderli c’è il Club Bolivar de Bolivia, una delle rivelazioni del Torneo e con loro lo spauracchio della gara di ritorno da disputarsi ai 3.600 metri dello stadio Hernando Siles. Ma già nella gara di andata i ragazzi di Edgardo Bauza ipotecano la qualificazione con un contundente 5 a 0 che li pone al riparo da sorprese nel difficile ritorno in terra Boliviana. Protagonisti del match il raffinato regista avanzato Romagnoli che mette due splendidi calci piazzati sulle teste di Mauro Matos prima (il bomber e unica punta del team) e del forte terzino Emmanuel Mas dopo. Ma mancano ancora tre autentiche perle; nella prima l’eccellente mediano incontrista Juan Mercier trova l’angolo con un tiro da fuori dopo una brillante incursione, poi arriva il gol del terzino destro Julio Buffarini con un’altra splendida conclusione da fuori e infine altra incornata di Emmanuel Mas per il 5° e ultimo gol della serata !

Il ritorno come detto è pura formalità; il Bolivar ci prova ma l’eccellente organizzazione difensiva del San Lorenzo concede ben poco agli attaccanti boliviani che solo ad una manciata di secondi dalla fine trovano il gol per la parziale soddisfazione di una vittoria davanti al pubblico amico.

La gioia per il raggiungimento della finale è davvero immensa; I tifosi del “Ciclon” sognano il trionfo che li porrebbe al vertice del calcio sudamericano … in mezzo ci sono “solo” i paraguaiani del Nacional, squadra davvero tosta, eccellente in fase difensiva e capace di colpire con rapidi ribaltamenti di fronte … come andrà a finire lo sapete già … e le immagini sono, come sempre accade, più eloquenti delle parole.

Per finire qualche nota sulla squadra e sulla tattica di Mr. Bauza nella passata Libertadores. Il San Lorenzo ha basa il suo gioco su un solido e al contempo creativo 4-2-3-1 dove spiccano l’eccellente Torrico in porta, i fortissimi terzini Buffarini e Mas (ottimi anche in fase di spinta) e il fortissimo ed efficace Gentiletti al centro della difesa, (tifosi laziali, un pò di pazienza !) affiancato dal roccioso Cetto. Davanti alla difesa due ottimi centrocampisti con caratteristiche assolutamente complementari; il già citato Mercier, abilissimo a recuperare palloni e a far ripartire l’azione con grande semplicità ed efficacia e il più tecnico e abile in fase offensiva Nestor Ortigoza. I 3 “creativi” sono a destra il rapido e tecnico Villalba, il “vecchio” e fortissimo “Pipi” Romagnoli e a sinistra l’eccellente Ignacio Piatti che in estate ha però abbandonato il Club per trasferirsi al Montreal nella MLS. In attacco come detto Mauro Matos, attaccante da area di rigore, dotato di grande opportunismo e di un ottimo tiro al quale ogni tanto ha dato “respiro” il giovane Cauteruccio, attaccante su cui il “Ciclon” fa affidamento per l’immediato futuro. Infine, una menzione particolare per quello che personalmente ritengo uno dei giocatori più promettenti non solo del San Lorenzo ma di tutto il panorama argentino; il “volante” (centrocampista) Leandro Navarro, ora ai box per un grave infortunio al ginocchio. Giocatore dalla eccellente visione di gioco e soprattutto con un tiro assolutamente letale, specialmente sui calci piazzati.

… basta parole !!! Buon divertimento con le immagine del trionfo del “CICLON” (speriamo che anche nei pressi di Roma il video sia apprezzato !!!!!)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...